Partito Socialista Europeo PSE - Attivisti in Europa - PES@ctivists - per contatto: socialisti@alice.it

Attivisti del Partito Socialista Europeo

Attivisti del Partito Socialista Europeo

martedì 9 settembre 2008

Partito Socialista newsletter del 9 settembre 2008



NEWSLETTER DEL 9 SETTEMBRE 2008

SOCIALISTINFESTA@MONDOPERAIO
Si svolgerà a Vieste (Fg) la prima edizione di SOCIALISTINFESTA@MONDOPERAIO. (19-21 settembre)
La tre giorni socialista, nel corso della quale si terranno incontri e dibattiti con l'intervento di autorevoli esponenti del mondo della politica, della cultura e del giornalismo, sarà dedicata ai temi di maggiore attualità politica, dalle questioni economiche alle riforme costituzionali. L'obiettivo è di rendere questa occasione un momento di confronto tra le diverse voci del riformismo italiano, un confronto tra le forze politiche di maggioranza e di opposizione, presenti e non presenti in Parlamento, e le organizzazioni sindacali ed imprenditoriali.
PER PRENOTARE IL SOGGIORNO OCCORRE, ENTRO IL 14 SETTEMBRE, COLLEGARSI AL LINK SOTTOSTANTE
Prenotazioni


FASCISMO: NENCINI, DEVE ESPRIMERSI BERLUSCONI
Deve finire l'intollerabile ping pong storico politico

"Questa ridda di dichiarazioni contrastanti, interpretazioni, commenti, ricostruzioni di contesti storici sulla Repubblica di Salò, sul fascismo, sulle leggi razziali, da parte di sindaci, ministri dello stesso governo e altri rappresentanti istituzionali deve finire. Il presidente Napolitano è stato chiaro nelle distinzioni e nel richiamare il valore e il coraggio di chi rifiutò l'adesione alla RSI. Ora deve esprimersi Berlusconi: come presidente del Consiglio e responsabile della collegialità del governo non può tacere; questo intollerabile ping pong storico-politico sui valori fondanti la nostra Costituzione deve finire''. Lo sottolinea il segretario del Partito Socialista, Riccardo Nencini.

SCUOLA: BATTILOCCHIO, RIFORMA GELMINI CI ALLONTANA DALL' EUROPA
L'eurodeputato: "Il 15 settembre il Ministro venga nella mia scuola"

"Ritengo che la riforma promossa dal Ministro Gelmini sia un passo indietro che ci allontana dall'Europa. Le nostre scuole elementari oggi funzionano ed hanno sviluppato programmi che prevedono una serie di discipline ed attività complementari che rischiano di finire in soffitta. Ma la cosa che più preoccupa è che lo sbandierato taglio dei posti, che il Ministro ha trionfalmente annunciato, penalizzerà le scuole con il tempo pieno e soprattutto quegli Istituti ubicati in Comuni medi e piccoli: la razionalizzazione imposta dal Ministro renderà necessaria la chiusura di molte scuole". E' quanto afferma l'eurodeputato socialista, Alessandro Battilocchio. "Se uno Stato - aggiunge Battilocchio - non investe sull'educazione e la formazione delle nuove generazioni, si preclude il futuro ed è destinato al declino. Sono eurodeputato e vedo che rispetto agli altri Paesi ci avviamo su una strada nel campo educativo che ci riporta indietro. Ma sono anche Sindaco di Tolfa, una piccola cittadina a nord di Roma, e temo davvero che questi tagli ci costringeranno a fare scelte dolorose che certo non vanno nell'interesse dei bambini, delle famiglie e degli insegnanti. Sta crescendo una diffusa preoccupazione. Il 15 settembre - conclude Battilocchio - il Ministro Gelmini venga a spiegare le sue tesi alle mamme di Tolfa, che saranno fuori scuola per testimoniare i timori relativi a questi progetti che non condividono".


RIFORME; DOMANI A ROMA INCONTRO PROMOSSO DAL PS PER COSTITUENTE E RIFORME ISTITUZIONALI
Si ritroveranno domani, mercoledì 10 settembre, alle ore 11 presso la direzione del Partito Socialista a Roma, i segretari ed i coordinatori di partiti e movimenti del centrosinistra senza rappresentanza in Parlamento per lanciare una "Costituente per le Riforme istituzionali". All'incontro, promosso dal segretario del Partito Socialista Riccardo Nencini parteciperanno, oltre allo stesso leader socialista e al coordinatore della segreteria del Ps Marco Di Lello, Grazia Francescato, portavoce nazionale dei Verdi, Claudio Fava, coordinatore di Sinistra Democratica, Stefano De Luca, segretario del Pli, Nicola Cariglia, presidente del "Gruppo dei 101", Mimmo Magistro del Psdi e Gabriele Oliviero del Nuovo Partito d'Azione.


APPUNTAMENTI


11 settembre Marsciano (PG) ore 18.30 I Festa per l'unità della sinistra e per il socialismo europeo.
Interviene Riccardo Nencini

12 settembre 2008 Vicenza ore 20,30 Sala dei Chiostri di S.Corona Incontro dibattito: "No alla base, si a Vicenza".
Intervengono Mauro De Robertis e Angelo Sollazzo

12 settembre ore 17.00 Oliveto Citra (SA) "Il caffè delle idee" Spazio Sele d'Oro Piazza Garibaldi
I giovani incontrano i protagonisti, della politica e dell'economia Ospite: Riccardo Nencini

13 settembre Ortonovo (Spezia) ore 21.00 festa regionale del Partito Socialista ligure. Intervengono Bobo Craxi e Mauro Gradi.

14 settembre Alanno(PE) ore 21.00 Piazza Trieste Festa socialista.
Intervengono Bobo Craxi e Gaetano Cuzzi


www.partitosocialista.it
Per inviare notizie e appuntamenti, scrivere a: redazione@partitosocialista.it
Per cancellarsi:

<
Attenzione: per non ricevere piu la Newsletter andare al seguente link http://www.partitosocialista.it/IsiModules/Newsletter/Unsubscribe.aspx?mid=2887&email=pd8.costituente@blogger.com .

1 commento:

noalgore ha detto...

A proposito di Fascismo, Leggi Razziali e connessioni col movimento ambientalista italiano. Alessandro Ghigi (1875-1970) è considerato il padre dell'ecologismo italiano. Il presidente onorario del Wwf Fulco Pratesi ha definito Ghigi come "l'antesignano di ogni organizzazione della natura nel nostro paese". Si tratta perciò di un padre dell'ideologia ambientalistica italiana. Pochi sanno però che Alessandro Ghigi è stato anche un razzista caparbio, vicepresidente della Società Italiana di Genetica ed Eugenetica (SIGE), che ha partecipato ai congressi internazionali delle società eugenetiche, che ha scritto libri disprezzando ebrei, neri ed altre etnie, che ha firmato il Manifesto della Razza del fascismo nel 1938 con cui ebbe inizio la discriminazione degli ebrei in Italia. Basta scavare un po' dietro la facciata rispettabile di Ghigi per trovare notizie inquietanti, talvolta rimosse dalle biografie ufficiali. Nel suo libro "Problemi biologici della razza e del meticciato" (Zanichelli, Bologna, 1939), Ghigi descrive il tema delle degenerazioni causato dall'incrocio con razze nere che sarebbero "evolutivamente inferiori e geneticamente incompatibili". Nel 1959, dopo alcune esperienze di carattere locale, Ghigi diede vita alla Federazione Nazionale Pro Natura. Nella Carta di Forlì (1973-1981) Pro Natura precisa tutti i fondamenti di quello che negli anni che seguirono è stato il programma di tutte le associazioni ambientalistiche italiane. In pratica vi si sostiene che un aumento dei livelli di vita è da evitare perchè danneggia la natura.
Approfondimenti nel mio blog
Ambientalismo di Razza

Archivio blog